Le elezioni del nuovo presidente in Brasile hanno dato come risultato la vittoria del rappresentante di estrema destra Jair Bolsonaro.

Alla luce degli ultimi fatti accaduti in Brasile, dopo che il rappresentante della sinistra, Lula (Partito dei lavoratori), è stato considerato il responsabile del degrado in cui è ridotto il paese e coinvolto in alcuni scandali di corruzione che si sono venuti a verificare, la popolazione ha dimostrato un forte dissenso nei confronti della precedente classe dirigente che ha governato il Brasile. Per questa ragione, Lula non ha potuto ricandidarsi e in rappresentanza del Partito dei lavoratori si è presentato Fernando Haddad, uno dei più vicini a Lula, che ha ricevuto circa il 28 per cento dei consensi. Haddad è il sindaco di San Paolo e ministro, ma non molto conosciuto nei dintorni del paese, il consenso dei confronti del partito dei lavoratori è rimasto costante nella zona del nordest, ma nel sud e nelle aree urbane, Lula, ha fortemente risentito degli scandali a suo carico.

sss

Ex ufficiale dell’esercito e ammiratore dalla dittatura militare in vigore in Brasile fino al 1985, con la promessa di sviluppare sotto vari punti di vista la nazione, come cancellare la corruzione, difendere i valori della famiglia e rilanciare l’economia, Bolsonaro può essere definito “l’uomo giusto al momento giusto” perché è riuscito a incentivare la percentuale di consensi nei confronti del proprio programma elettorale anche sfruttando la conoscenza della situazione che sta affrontando il paese. Infatti, al primo turno del 7 ottobre, Bolsonaro ha raggiunto il 47 per cento dei consensi.

sssss

“La vittoria di Bolsonaro passerà alla storia non solo per la scelta di un candidato che ostenta una linea violenta, sessista e razzista ma per le modalità della vittoria. È il primo candidato al mondo ad aver beneficiato di soli 9 secondi al giorno di spazio in tv. Quasi zero i costi della sua campagna elettorale. E anche Facebook e Twitter hanno giocato un ruolo marginale. Bolsonaro ha vinto con i gruppi WhatsApp che in Brasile ha 120 milioni di utenti”, come si legge dall’articolo del 28 ottobre de il Sole 24 ore.

Veronica Mele

Fonti: